Comunicato sulla Manifestazione contro le grandi navi del 16 settembre 2012

Di solito, qualsiasi sciocchezza che avvenga a Venezia fa notizia. Appare così doppiamente curioso che una sorta di “battaglia navale” svoltasi nel pieno del Bacino di San Marco domenica scorsa sia stata totalmente ignorata dalla stampa nazionale e di conseguenza rischi di sfuggire anche a codesta stampa internazionale.
Gli avvenimenti sono accaduti verso la fine di una pacifica manifestazione di protesta organizzata dal Comitato NO Grandi Navi – Laguna Bene Comune contro il passaggio di ben tre navi da crociera davanti a San Marco, a duecento metri da Palazzo Ducale, cosa che avviene 2000 (duemila!) volte all’anno. Le navi, temendo chissà quale assalto da parte di un’ottantina di imbarcazioni tradizionali veneziane, molte delle quali a remi e con intere famiglie a bordo compresi i bambini, sono partite con oltre tre ore di ritardo rispetto al loro calendario, scortate da un imponente schieramento di forze dell’ordine che, nel tentativo di impedire ai manifestanti di gridare la loro protesta, hanno avviato dei veri e propri caroselli per impedire a chiunque di avvicinarsi, con tanto di moto d’acqua e perfino un elicottero che volando a pelo d’acqua cercava di disperdere le piccole barchette.
La manifestazione, che ha avuto invece vasta eco sui giornali locali (si vedano anche in Internet le pagine de “Il Gazzettino” e de “La Nuova Venezia” del 17 settembre) ha visto la partecipazione di centinaia di persone a piedi e sulle barche addobbate con palloncini colorati e con aquiloni, e avrà pesanti strascichi giudiziari dato che la Questura ha già annunciato decine di denunce penali nei confronti dei manifestanti.
Alleghiamo una piccola selezione di foto per far capire cosa è accaduto domenica, pronti a fornire altro materiale fotografico, filmati, documenti e dossier sul problema del passaggio delle grandi navi in laguna, al centro del dibattito cittadino da molto tempo, da ben prima che la tragedia del Giglio desse purtroppo la tragica conferma dei rischi che i veneziani paventano da anni.
Ad uso delle televisioni aggiungiamo il link di un filmato autoprodotto che documenta la manifestazione:

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

    *

    x

    Check Also

    Clima: Italia terzultima in Ue per impegno nel ridurre l’impatto ambientale del trasporto marittimo

    ...