Venezia, diga umana in acqua con salvagenti e paperette. bastata una nuotata in allegria per fermare i bisonti del mare. Per tenere incatenate le grandi navi alle banchine, con i passeggeri che non capivano i motivi dei ritardi nelle partenze, e i veneziani, per una volta vittoriosi, che facevano festa sulla riva delle Zattere sotto un sole tropicale.

Repubblica- Un tuffo contro i “mostri” in Laguna la rivolta nel giorno delle supernavi.

Download (PDF, 341KB)

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

    *

    x

    Check Also

    Grandi navi. Marghera? L’episodio di domenica ne conferma l’impraticabilità

    ...